Lavoro & Ufficio

L'aria viziata dell'ufficio fa male e nuoce alla produttività

  • Scritto da Marta Albè

aria viziata ufficio

In ufficio e in generale sul luogo di lavoro non dimentichiamo di aprire le finestre per cambiare l’aria di tanto in tanto. Infatti, l’aria viziata al lavoro fa male alla salute e ci renderebbe anche meno produttivi.

A.A.A.: Tristan da Cunha, l'isola più remota del mondo, cerca insegnanti

  • Scritto da Francesca Mancuso

tristandacunha

Tristan da Cunha. Non stupitevi se non l'avete mai sentita nominare. Questa isoletta sorge nel bel mezzo dell'Atlantico. Fa parte dell'omonimo arcipelago e non ha un aeroporto né un porto. È considerata uno degli insediamenti umani più remoti al mondo visto che per raggiungerla occorrono 7 giorni in barca da Città del Capo, da cui dista 2-431 km. Ma cerca insegnanti.

Lavorare troppo aumenta il rischio di ictus

  • Scritto da Germana Carillo

Lavoro notte

Lavorare troppo può provocare un ictus. Proprio così: svolgere un lavoro per 55 ore o anche oltre a settimana può causare fino al 33% in più di rischio di ictus, ma anche un più modesto (13%) aumento del rischio di sviluppare una malattia coronarica rispetto a chi lavora le normali 35 a 40 ore settimanali. 

Tutti a casa se l'ambiente di lavoro supera i 30 gradi. La proposta di legge in UK

  • Scritto da Francesca Mancuso

caldolavorouk

Caldo torrido in tutta Europa. Uscire di casa per raggiungere l'ufficio diventa davvero un'impresa coraggiosa. Peggio ancora per chi si trova a lavorare sotto il solleone. Deve averlo pensato anche il deputato laburista Linda Riordan che sta spingendo per una legge che obblighi i datori di lavoro a mandare a casa il personale se la temperatura del proprio ambiente lavorativo è superiore a 30°C, o 27°C per coloro che svolgono lavori usuranti.

Fareste il selezionatore di pulcini per 55 mila euro l'anno? (VIDEO)

  • Scritto da Roberta Ragni

chicks

Uno stipendio di oltre 55mila euro l'anno per svolgere un lavoro apparentemente piuttosto semplice. Si tratta del 'Chicken sexers', ovvero colui che passa le giornate a selezionare maschi e femmine tra decine di migliaia di soffici pulcini negli allevamenti di galline ovaiole. Ma, nonostante l'offerta apparentemente attraente, il settore avicolo della Gran Bretagna fatica a trovare candidati. È un lavoro che nessuno vuole fare.