Riduci, Ricicla, Ricompensa: a Ciampino buoni sconto grazie alla raccolta incentivante

rifiuti Ciampino

Imballaggi che diventano punti spendibili nei negozi: questa l’iniziativa alla base dell’idea ‘Riduci, Ricicla, Ricompensa’ del Comune di Ciampino, che ha inaugurato questa settimana il secondo eco-compattatore per imballaggi del progetto ‘Greeny’.

Il progetto, partito a maggio, ha riscosso l’interesse e la partecipazione dei cittadini, tanto da spingere il Comune ad installare un secondo eco-compattatore (dopo il primo della fine di maggio), alla presenza dei bambini della classe 4B della Scuola Elementare ‘Paola Sarro’, tutti muniti di bottigliette di plastica e di cartelloni, lavoretti e temi realizzati con le loro insegnanti sul tema della raccolta differenziata.

“Dal mese di maggio fino ad oggi – ha dichiarato il Sindaco di Ciampino Giovanni Terzulli - le bottiglie in PET raccolte nel Comune di Ciampino con la macchina di via Mura dei Francesi sono circa 100 mila, secondo quanto fornito dal sistema di reportistica dell’Eco-Compattatore Greeny – Eurven. Con l’aggiunta di questa nuova macchina, sarà possibile aumentare ulteriormente la quantità di plastica già riciclata ogni mese”.

LEGGI anche: LA RAGAZZA CHE CREA IMBALLAGGI BIODEGRADABILI COME ALTERNATIVA ALLE VASCHETTE IN POLISTIROLO (VIDEO)

I cittadini non devono far altro che portare agli eco-compattatori (uno in via Mura dei Francesi e l’altro in Piazza J.F.Kennedy) i contenitori in plastica PET, tipicamente bottiglie di acqua minerale, succhi di frutta, latte, bibite analcoliche, ricevendo in cambio uno scontrino corrispondente al numero degli imballaggi depositati, e che di fatto diventa per loro un bonus sconto, denominato Ecopunto, spendibile in diversi esercizi commerciali, da maggio ad oggi incrementati.

 

riduci ciampino1

L’iniziativa ricalca quello proposto da alcune catene di supermercati, soprattutto nei Paesi del Centro Europa, e spinge la popolazione ad una partecipazione attiva sul tema della sostenibilità e della minimizzazione degli sprechi. Sì, con un incentivo in denaro, in modo da mostrare a tutti come la raccolta differenziata abbia un effettivo valore.

LEGGI anche: RICICLO CREATIVO: A NATALE GLI IMBALLAGGI IN ACCIAIO DIVENTANO OPERE D’ARTE PER AIUTARE I BAMBINI

Il progetto, partito soprattutto con fini educativi, è stato spiegato anche ai bambini delle scuole elementari, che, seguiti dai loro insegnanti, hanno portato le loro idee sulla raccolta differenziata e che ci auguriamo possano occuparsi meglio di questo nostro Pianeta Terra.

Roberta De Carolis