Dona 400mila ettari di terra al Cile per far nascere 5 parchi protetti

kris-and-doug_donazione_cile

E’ la più grande donazione mai fatta da un privato, oltre 400mila ettari dove nasceranno 5 parchi. La vedova di Douglas Tompkins realizza il sogno del marito scomparso: tutelare la biodiversità.

Nonostante fosse un milionario, il fondatore dell’azienda statunitense North Face che produce abbigliamento e accessori per la montagna, Tompkins era un accanito sostenitore della salvaguardia della biodiversità.

Habitat naturali, boschi, fiumi e foreste del Cile erano sempre al centro dei suoi pensieri. Tompkins aveva passato metà della sua vita a comprare ettari su ettari di terreno in Cile e in Argentina. Terreni incontaminati su cui erano circolate le voci più disparate.

C’era, infatti, chi aveva accusato il milionario di aver comprato i terreni al solo scopo di sotterrare scorie nucleari americane. Adesso, l’enigma ha la soluzione.

LEGGI anche: LEONARDO DICAPRIO LO FA DI NUOVO! 15MLN DI DOLLARI PER SALVARE AMBIENTE E ANIMALI

A distanza di due anni dalla sua morte, la vedova ha regalato 400mila ettari al governo del Cile per preservare la biodiversità e creare così cinque nuovi parchi nazionali.

"Vediamo la perdita di biodiversità come una delle più grandi crisi del nostro tempo" diceva Tompkins, per questo non è mai rimasto solo a guardare. Diverse donazioni, ma questa è la più grande in assoluto che alza notevolmente anche la percentuale di area protetta cilena.

A firmare l’accordo il presidente Michelle Bachelet e la seconda moglie di Tompkins, Kris ex amministratore delegato del marchio Patagonia.

"E' la realizzazione del sogno di Doug Lui aveva capito i rischi del cambiamento climatico molto prima che se ne parlasse nel dibattito politico. Per il Cile è un grande giorno", ha detto la vedova.

In questi terreni dovranno essere creati cinque nuovi parchi nazionali, la stessa Fondazione Tompkins sostiene che le aree naturali genereranno un indotto di 270 milioni di dollari annui in ecoturismo dando lavoro a più di 40mila persone.

LEGGI anche: LEONARDO DICAPRIO DONA 650MILA DOLLARI PER CONTRASTARE I CAMBIAMENTI CLIMATICI

Tra le terre acquistate e difese dalla famiglia c’è anche una parte della Patagonia che molto presto sarà ceduta al governo argentino.

Le condizioni rimangono le stesse: tutte dovranno essere trasformate in un’area protetta.

Grazie a Tompkins, un uomo che ha lottato una vita per salvare il Cile dai latifondisti e dalle speculazioni, arrivando a possedere oltre 890mila ettari in Sud America per poi dichiarare patrimonio da preservare. 

Una chiave di lettura potrebbe essere quella del riscatto, Tompkins era finito nella bufera perché accusato che i suoi capi di abbigliamento rilasciassero sostanze chimiche pericolose, ha pensato quindi di rimediare restituendo qualcosa all'ambiente.

Dominella Trunfio

Pin It