[Alt-Text]

Se ogni italiano mettesse nel piatto 200 grammi in più di ortofrutta al giorno la spesa sanitaria potrebbe essere ridotta di "almeno 1,5 miliardi di euro all'anno" e si salverebbero decine di migliaia di vite. E questo solo per le malattie cardiovascolari, la prima causa di morte in Italia.

Leggi tutto: Frutta e verdura: migliaia di morti in meno con 200 grammi in piu’ al giorno

L'azienda svizzera Holle ha ritirato alcuni prodotti alimentari destinati ai bambini a causa di contaminazioni da alcaloidi. Il ritiro dei prodotti è stato reso noto dall'azienda stessa attraverso il proprio sito web.

Leggi tutto: Pappe per bambini: ritirati prodotti Holle contaminati da alcaloidi

surgelati-nutrienti

Indubbiamente i cibi surgelati sono molto comodi, soprattutto per chi deve cucinare qualcosa velocemente e magari non ha fatto recentemente la spesa. Ma il processo di surgelamento non rischia di far perdere nutrienti e proprietà ai prodotti?

Leggi tutto: Surgelati: comodi ma anche sani e nutrienti?

mal di testa sale

Il sale è un alimento che dovremmo ridurre un po’ tutti, dato che se ne consuma generalmente troppo sia come condimento a tavola sia perché è “nascosto” nella gran parte dei prodotti confezionati. Ora una nuova ricerca ha messo però in luce come il sale possa essere particolarmente dannoso per chi soffre di mal di testa.

Leggi tutto: Mal di testa: ridurre il sale può aiutare a diminuire gli attacchi

cibi-piccanti-testosterone

Da sempre i cibi piccanti e soprattutto le spezie come il peperoncino sono state associate al desiderio e al risveglio dei sensi. Esistono non a caso veri e propri menù considerati afrodisiaci che promettono di aiutare chi è alla ricerca di una notte di passione! Ora una nuova ricerca ha correlato la predilezione per il cibo piccante con il livello di testosterone, ormone maschile.

Leggi tutto: Cibo piccante: gli uomini che lo amano hanno più testosterone

olio di palma oli vegetali etichette alimentari

Cambiano le regole europee per le etichettature alimentari. La dicitura "oli vegetali" non basterà più. Alcune aziende hanno già iniziato ad adeguarsi negli ultimi tempi, ma d'ora in poi sarà obbligatorio indicare sulle etichette dei prodotti alimentari le tipologie di olio che fino a questo momento si nascondevano dietro l'indicazione "oli vegetali", olio di palma compreso.

Leggi tutto: Etichette alimentari: ecco cosa cambia da domani. Finalmente obbligo dicitura dell'olio di palma

intolleranza glutine

Dovrebbe essere commercializzato già ad inizio 2015 negli Stati Uniti un dispositivo molto utile a tutte le persone che soffrono di celiachia. Si tratta di un piccolo “gluten detector” in grado di capire nel giro di pochi secondi se i cibi sono sicuri, ovvero non contengono glutine.

Leggi tutto: Celiachia: il gluten-detector che controlla se i cibi sono davvero senza glutine

dieta mediterranea benefici errori

Osannata, ma nello stesso tempo travisata. E' la dieta mediterranea, quella vera, che nel 2010 è diventata Patrimonio dell'Unesco. Forse molti italiani sono convinti di seguire la dieta mediterranea, ma in realtà le loro scelte alimentari sono ben diverse. Orami possiamo parlare di una vera e propria dieta da supermercato, che comprende in maggioranza prodotti confezionati e troppo raffinati, cioè tutto ciò che si allontana da un'alimentazione sana.

Leggi tutto: Dieta mediterranea: benefici ed errori di quella odierna

dietamediterranea reni


Arriva un’ulteriore conferma della validità della dieta mediterranea di cui ormai moltissime ricerche hanno evidenziato i benefici. Il nuovo studio è giunto agli stessi risultati ottenuti da una precedente ricerca in cui già si sosteneva che in questo tipo di alimentazione risiede il segreto per vivere a lungo. Ora tale affermazione è stata validata anche a livello genetico, analizzando i cromosomi.

Leggi tutto: Dieta mediterranea, il segreto della longevita' confermato dai cromosomi

Cerca

Scarica GRATIS il calendario "di stagione" 2015

Social