grafene ue

Il grafene, la cosiddetta plastica del futuro, è un po' più vicina ad entrare a far parte della vita di tutto giorni. Il materiale più sottile del mondo è stato scelto dall’Unione Europea come Flagship. Letteralmente sarà il “programma portabandiera” della ricerca europea nell’ambito del nuovo programma Horizon 2020, beneficiando di un finanziamento di un miliardo di euro per i prossimi 10 anni.

Leggi tutto: Grafene: all'Enea si lavora alla plastica del futuro finanziata dall'Ue

shams1

Il più grande impianto fotovoltaico a concentrazione? Si trova negli Emirati Arabi Uniti (Eau), alle porte di Abu Dhabi, si chiama Shams I, che in arabo significa "sole", ed è costato 460 milioni di euro. Le sue dimensioni sono colossali: occupa una superficie di 2,5 km quadrati, pari a 285 campi da calcio, ed è in grado di alimentare 20 mila case grazie alla sua capacità di 100 megawatt.

Leggi tutto: Fotovoltaico a concentrazione: ad Abu Dhabi la centrale solare più grande del mondo

sara volz

Un laboratorio di alghe sotto il letto le è valso 100.000 di dollari. E' Sara Volz, giovane adolescente prodigio di 17 anni, di Colorado Springs, Stati Uniti, una faccia sbarazzina e grandi sogni per il futuro, come quello di arrivare a comprendere l'universo. Per ora, però, la giovanissima scienziata deve "accontentarsi" di aver vinto l'Intel Science Talent Search, aggiudicandosi una borsa di studio da 100.000 dollari. Come? Riuscendo a sviluppare alghe che creano biocarburanti in modo più efficiente.

Leggi tutto: Sara Volz: la ragazza che coltivava le alghe sotto il letto per realizzare biocarburanti

castor-beans

Il fotovoltaico organico sta pian piano riuscendo a conquistare i mercati. Di esempi e prototipi ce ne sono molti, grazie alle numerose ricerche effettuate sui materiali organici e sul loro utilizzo per produrre energia. Tra essi i mirtilli e gli spinaci, ma BioSolar, società da tempo impegnata nel settore, ha ricevuto il primo ordine commerciale.

Leggi tutto: Fotovoltaico organico: in vendita i pannelli solari dai semi di ricino

solare india2

In India, fino a qualche anno fa, numerosi villaggi erano privi di illuminazione. Ma grazie ad un'iniziativa ambiziosa lanciata nel 2007 da una Ong, la Teri, oggi 500 milioni di abitazioni hanno l'elettricità grazie alle potenti lanterne solari a LED che utilizzano un sistema di batterie e pannelli appositamente studiato.

Leggi tutto: India: le lampade solari a Led portano la luce a mezzo miliardo di persone

metro delhi eolico

Produrre energia è più semplice di quanto si possa immaginare. Un gruppo di studenti e di insegnanti del Kalindi College presso l'Università indiana di Delhi, hanno escogitato un modo innovativo per sfruttare l'energia eolica prodotta dai treni della metropolitana.

Leggi tutto: Il vento della metro per produrre energia elettrica: parte il progetto pilota a New Delhi

Tokelau pannelli solari

C'è un posto nel mondo dove il petrolio non serve, e neanche le fonti fossili. Basta il sole. È il piccolo territorio di Tokelau, isolotto del Pacifico il cui fabbisogno energetico è soddisfatto esclusivamente dall'energia solare.

Leggi tutto: Tokelau: dall'arcipelago 100% fotovoltaico parte la rivoluzione solare delle isole del Pacifico

carnival-in-rio-de-janeiro 

Carnevale di Rio, dalla pipi' si produce energia. Ogni anno il Carnevale di Rio attrae un'enorme quantità di turisti. Colori, musiche, danze e follie varie animano la città del Brasile ma c'è un problema che si ripropone annualmente: come garantire a tutti i servizi igienici pubblici

Leggi tutto: Dalla pipi' l'energia per alimentare il Carnevale di Rio

we care solar

Un kit per l'energia solare racchiuso in una valigia può salvare la vita di decine di neonati, e delle loro madri, nelle zone del mondo in cui le strutture ospedaliere non sono dotate di accesso all'energia elettrica. 

Leggi tutto: Solar Suitcase: una valigetta solare per salvare la vita ai neonati nei Paesi in via di sviluppo

Cerca

Social

La mia Casa Ecopulita